Cambio Collocamento per Ostruzionismo del Genitore

0
3799

Tribunale di Bergamo, I sez. Civile, sentenza 3101/16 del 04/11/16

La modifica in ordine al collocamento (presso il padre), infatti, è stata suggerita dal c.t.u. non per il fatto in sé dell’unilaterale allontanamento dal luogo di residenza del padre, ma per il conclamato ostruzionismo della madre ai rapporti con il padre e per l’assenza nei riguardi del padre di elementi che possano far dubitare della sua capacità di far mantenere al figlio rapporti regolari con la madre.

La misura del collocamento prevalente presso il padre, quindi, appare quella più rispondente all’interesse del minore in quanto idonea ad evitare il pericolo di una rescissione, nella fase evolutiva della formazione della sua personalità, di una sfera affettiva e identitaria assolutamente significativa. Pertanto, fermo l’affidamento condiviso, va disposto che il figlio viva abitualmente con il padre.