Disturbi Psicopatologici e Fattori di Stress in Procedimenti Penali Relativi all’Abuso Sessuale

0
686

Titolo: Disturbi Psicopatologici e Fattori di Stress in Procedimenti Penali Relativi all’Abuso Sessuale
A cura di: Giovanni B. Camerini, Daniele Berto, Lino Rossi, Marco Zanoli
Anno: 2010
Psichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza, 77, 1, 127-137.
957-ANFI-5.pdf (135 download)

Abstract
In un campione di 70 bambini (46% maschi e 54% femmine) di età compresa tra i 4 e i 12 anni coinvolti in procedimenti legali relativi ad abuso sessuale ed esitati in sentenza di colpevolezza nel 50% dei casi (gruppo CSA) e di proscioglimento o di assoluzione nel restante 50% (gruppo non-CSA) è stata ricercata la correlazione tra i fattori di stress ed i sintomi clinici osservati prime e dopo l’inizio del procedimento penale. Nel campione le denunce infondate di abuso sessuale risultano maggiormente presenti nei casi intra e peri-familiari piuttosto che extrafamiliari; questo rilievo si lega all’elevata quantità di denunce scaturite da conflittualità all’interno della coppia genitoriale nel corso della vicenda separativa. Non sono emerse differenze significative fra i due gruppi per quanto riguarda la presenza di sintomi/problemi precedenti l’inizio del procedimento penale; non è stato rilevato un diretto collegamento tra aspetti psicocomportamentali specifici ed esperienze di vittimizzazione sessuale. I dati mostrano che i procedimenti penali sono in grado di incrementare i fattori di stress dovuti al rapporto con il sistema giudiziario e con i servizi sociosanitari in entrambi i gruppi; nel gruppo non-CSA aumenta significativamente la probabilità di sviluppare veri e propri sintomi psicopatologici nei bambini coinvolti (presenza di disturbi dell’’asse I del DSM IV-TR nel 65% dei casi).